Benevento, Napoli e la Costiera amalfitana: un viaggio in famiglia (parte 1)

Invecchiare non è poi così male, perché scopri che ci sono tante cose che non sapevi (e nemmeno immaginavi) da imparare.
Una di queste è: per i bambini viaggiare insieme agli amici è più bello e divertente.
Almeno, per i miei figli lo è. Ho scoperto che se ci sono degli amichetti con noi, i miei figli:

  • si lamentano meno e camminano di più; 
  • riescono a controllare la fame e non fanno scenate isteriche; 
  • possono stare in fila perché nel mentre giocano e non si annoiano.

Beh, capite anche voi perché i viaggi con gli amici sono diventati un must!
Ed ecco perché siamo partiti insieme a una famiglia di amici per questo breve, ma intenso, tour dell’incantenvole Campania.

1 tappa: Benevento

Non avrei mai creduto che la strada che porta da Rimini a Benevento a un certo punto diventasse così bella. I paesaggi si aprono in un verde brillante e gli occhi spaziano riempendosi di meraviglia.

Benevento è una città adorabile, fuori dai percorsi turistici, che merita una visita di almeno un giorno.

10 cose da vedere a Benevento:

  1. Arco di Traiano: questo maestoso arco fu costruito per celebrare l’apertura della via Traiana, alternativa alla via Appia, che serviva per collegare Benevento a Brindisi. Oggi segna l’ingresso al centro della città ed è uno degli archi meglio conservati d’Italia.Arco di Traiano - Benevento
  2. Teatro romano: voluto da Adriano e ingrandito da Caracalla, ha una pianta semicircolare e ancora oggi, grazie alla sua acustica, si tengono degli spettacoli durante l’estate.Teatro Romano - Benevento
  3. Palazzo Paolo V: lungo Corso Garibaldi si trova questo bel palazzo con una facciata in stile manierista che merita una sosta a naso all’insù. Spesso ospita delle mostre interessanti.Palazzo Paolo V - Benevento
  4. Rocca dei Rettori: è il risultato di costruzioni di epoche e stili diversi e il risultato è questa Rocca particolare,  che sembra quasi divisa a metà tra il suo torrione, in stile longobardo, e il Palazzo dei Governatori Pontifici, in stile medioevale.Rocca dei Rettori - Benevento
  5. Chiesa di Santa Sofia: è di epoca longobarda ed è una costruzioni insolita. Intreccia lo stile tradizionale con alcune innovazioni. Sia la disposizione dei pilastri che si trovano agli estremi di un esagono, sia la pianta che è in parte circolare e in parte a forma di stella sono caratteristiche uniche di questa chiesa. Da vedere senza meno.Chiesa di Santa Sofia - Benevento
  6. Duomo: prima chiesa eretta a Benevento, è andato distrutto nella 2° guerra mondiale. Il campanile e la facciata sono stati ricostruiti e il loro biancore fa risaltare l’intensità del portone in bronzo finemente decorato.
  7. Chiostro di Santa Sofia e Museo del Sannio: il chiostro è semplicemente meraviglioso. Nel Museo è raccolta la storia della città, dalla preistoria a oggi.
  8. Hortus Conclusus: museo all’aperto dove sono esposte le opere di Mimmo Paladino. Si trova all’interno dell’orto dell’ex convento di San Domenico. In questo luogo magico e unico nel suo genere, in ogni opera si fondono natura, arte e mitologia.
  9. Villa Comunale: con un rigoglioso giardino, perfetto per i bambini che possono giocare immersi nel verde. All’interno del parco si trovano due aree gioco, un laghetto e un bar in cui bere un aperitivo o sostare per una merenda.
  10. Centro storico: il centro città è piacevole e ben tenuto. Una passeggiata è d’obbligo.

Che ne dite, vi ho convito a fermarmi per un giorno a Benevento? Spero proprio di sì perché ne vale la pena. Prossimamente vorrei scrivere di altre due tappe alla scoperta dell’incantevole Campania.

Photo credit: Turismo Italia NewsFidelity viaggiIl bene torna comuneBenevento StanzeComune di BeneventoFoto WebMuseo del SannioCannata & PartnersPaesi onlineCorriere Sannita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.