Viaggio low cost a Berlino… con un bambino di un anno

In questo post sarò sintetica e seria. Lo giuro.

Due cose che mi riescono molto difficili. Ma ho giurato e manterrò la parola data.

Fare un viaggio low cost a Berlino con un bambino di un anno è, contrariamente a quanto si possa pensare, possibile. L’importante è prenotare con anticipo il volo e scegliere attentamente l’hotel. Ma non di questo (che sicuramente saprete già) voglio parlarvi, ma di come organizzare una vacanza al meglio a Berlino, viaggiando con un minuscolo nano malefico.

1. Volo

Scegliete un volo con orari compatibili alle esigenze del piccolo viaggiatore. In realtà noi siamo arrivati a Berlino alle 23.00 e ci siamo svegliati alle 4.00 di notte per ripartire, ma il nano malefico ha retto piuttosto bene. Meglio al ritorno che all’andata. Credo che all’andata il ragazzo nel sedile davanti a noi abbia pensato seriamente di dirottare l’aereo per farlo schiantare al suolo pur di non sentire più le urla acute e il pianto estenuante del nano. Ma non l’ha fatto e quindi siamo arrivati a Berlino, sani e salvi.

Scegliete un orario migliore del nostro, se possibile. Altrimenti armatevi di santa pazienza.

2. Hotel e metro

Scegliete un hotel vicino a una fermata della metro o meglio U-Bahn come si chiama a Berlino.

In metro potrete arrivare ovunque. Berlino è una città priva di barriere architettoniche quindi troverete sempre (o quasi) ascensori che vi porteranno alla metro. La capitale tedesca ha un sistema di trasporti decisamente efficiente.

E’ consigliabile acquistare un biglietto giornaliero per le zone A e B di Berlino (potrete girarla praticamente tutta, la zona C arriva fino a Potsdam, non so se siate interessati…) per il modico costo di 6,30€ a persona. Valido per tutti i mezzi pubblici e fino alle 3.00 di notte del giorno in cui lo acquistate.

Oltre alla U-Bahn, avete la possibilità di prendere:

  • la S-Bahn, una linea sopraelevata che vi permetterà di ammirare la città
  • autobus e tram su rotaia. Anche questi mezzi sono molto efficienti, veloci e puntuali (soprattutto a confronto con l’Italia). A dire il vero però, per quanto Berlino non sia trafficata, l’autobus è di sicuro più lento.

In ognuno di questi mezzi di trasporto potrete salire, senza problemi, con il passeggino.
Ci sono zone riservate a chi viaggia con carrozzine a seguito, attenzione però perchè i tedeschi non sono particolarmente cortesi e non cedono il passo anche se vi vedono ansimare e con un nano malefico paonazzo per le grida isteriche. Quindi pronte a scattare quando è il momento di salire.

3. Passeggino e marsupio

Portate un passeggino comodo e maneggevole. Comodo per il bambino e maneggevole per voi, perchè dovrete prima imbarcarlo sull’aereo e dopo camminare a lungo. Ricordatevi di portare anche quella copertura in plastica che vi salverà la vita nel caso in cui venga a piovere o nevicare (come è successo a noi). A Berlino il tempo cambia molto rapidamente.

Portate anche un marsupio, ovviamente se vostro figlio non è già troppo grande. E’ una soluzione alternativa comoda e veloce per la sera o per brevi pause per fare riposare e sgranchire il bambino.

4. Prendetevi delle pause

Noi abbiamo girato questa meravigliosa città in lungo e in largo, ma ci siamo presi delle pause. In ogni quartiere troverete un parco o un’area adibita per i bambini. Riposatevi lì mentre vostro figlio gioca, corre, si rotola per terra. In modo che non gli si atrofizzino del tutto le gambe, ecco.

5. Fate qualcosa che piaccia al nano malefico

Berlino offre tutto per tutti, anche per i nani malefici quindi le cose da fare non mancano.

  • Potrete concedetervi un pomeriggio allo Zoo di Berlino, è bello e triste ammirare degli splendidi animali in gabbia. Di sicuro conquisterà i bambini. Il costo di un biglietto combinato con la visita all’Acquario è di 20€ a persona. I nanetti malefici sotto i 2 anni entrano gratis, gli altri pagano un biglietto ridotto.
  • Se il tempo è bello il Tiergarten è un meraviglioso e immenso parco (il polmone verde della città) dove potrete rilassarvi e trascorrere qualche ora o magari organizzare un picnic.
  • Dal Tiergarten potrete partire anche per una gita in barca sul lago, il Neuer See. Sempre tempo permettendo.
  • Se vostro figlio ama i pesci in particolare, non potete perdere il Sea Life Berlin, un acquario che segue il fiume Sprea la cui punta di diamante è il giro in ascensore attraverso l’Acquadom, una vasca cilindrica piena di pesci tropicali alta ben 16 metri. Stupendo no? Il costo di un biglietto si aggira intorno ai 17€
  • Un riparo assolutamente esilarante dal freddo e dal gelo è il Legoland Discovery Centre un meraviglioso parco di divertimenti al coperto che esalta i bambini. Vi si trovano un cinema 4D, una fabbrica di Lego, un sentiero nella giungla in mezzo a coccodrilli e Berlino ricostruita in miniatura con i Lego. Da perdere la testa! Non è economico però, perchè il biglietto per una persona ha un prezzo di 16€.
  • Se siete appassionati di musei ne troverete anche di adatti ai nani malefici come il Museum fur Naturkunde (Museo di Storia Naturale) che ha come ospiti immensi dinosauri, oppure il Deutsches Technikmuseum con i suoi aerei, treni e automobili.

Trovate insomma qualcosa che possa interessare anche il nano. Per il resto, godetevi la vacanza!

Photo credit: Leonardo Neri

Share and Enjoy

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>