Per amore, solo per amore

Tutto quello a cui ho rinunciato, sto rinunciando e rinuncerò nella mia vita.

Agli aperitivi lunghi e senza pensieri con gli amici, alle cene romantiche, alle serate in spiaggia svegli fino all’alba, alle sbronze colossali, alle domeniche mattina passate a letto a poltrire sotto le coperte.

Ai lunghi pomeriggi piovosi a leggere un libro intero, all’ultimo film uscito al cinema, al silenzio di una casa viva. Allo shopping, al tempo per me, al parrucchiere (che i capelli ormai me li taglio in casa e i risultati si vedono).

Agli interminabili pranzi in compagnia, con troppo cibo e certamente troppo vino e chiacchiere infinite.  Alle uscite al parco quando non scrutavo con ansia ogni suo movimento, ma potevo concedermi il lusso di perdere il giorno guardando solo il cielo e le nuvole, alle feste che facevi mattina barcollando ma col cuore gonfio di felicità.

Al motorino, alla carriera, a alcuni (sempre troppi) viaggi.

Al tempo per me stessa, per l’amica del cuore, per il mio amore. A un film visto con calma in tv, a una canzone ascoltata in silenzio senza fare niente, a un bagno caldo di almeno un’ora. Alla piscina, alla palestra o almeno alla piscina e alla palestra vissute senza la fretta di correre a casa.

A una serata tutta per me. Senza nessuno intorno.

Alla mente libera e senza preoccupazioni. Al tempo per leggere e al tempo per scrivere. E al tempo per pensare, non rubato al tempo per dormire.

A tutto questo ho rinunciato negli ultimi tre anni. A tutto questo sto rinunciando ora e a molto altro dovrò rinunciare ancora per un po’ nel mio futuro prossimo.

Poi mi viene in mente che non c’è gioia più grande di quelle braccia piccole che mi si buttano al collo. Come se lì solamente trovassero rimedio a tutti i mali e riparo da tutte le paure. Non c’è gioia più grande di quel pianto che si calma non appena le mie braccia lo cingono al seno.

E allora capisco il perchè di tutte queste rinunce (compreso lo scrivere ora con un’unica mano perchè nell’altra sta il piccolo Dario). Per amore, solo per amore.

 

Share and Enjoy

6 Comments
  1. Tanto amore….. Quante rinunce lo so ma tu hai avuto il coraggio di prolungarle!!! Io ancora questo coraggio non ce l’ho, ma sono belle rinunce, e comunque torneremo a fare tutto… Un giorno.

  2. come è difficile, però, in alcuni momenti.. tipo quando la domenica mattina la pupa si sveglia alle 6 e mentre le prepari la colazione la tua vicina rientra a casa, come facevi tu qualche tempo fa!!;)

    • Ah, non ne parliamo.Rinunciare alle feste fino all’alba è l’aspetto più duro per me… ah, e anche rinunciare a stare seduta comodamente al ristora.nte senza buttarmi sotto al tavolo perchè è volato un pezzo di carne nel piatto di un altra persona… ah, e il silenzio che non so più cosa sia e… No va beh dai mi fermo qui.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>