L’amore è gay

Sì, avete letto proprio bene: l’amore è gay.
Cosa c’entra un post sui gay in questo blog? C’entra.

C’entra, perchè ancora oggi sento commenti, battute, affermazioni (online e offline) omofobe, offensive e stupide.
C’entra perchè voglio che mio figlio cresca libero di scegliere la persona giusta per lui, indipendentemente dal sesso.

Se non lo sapevate ancora, vi avviso: siamo nel 2012 e il medioevo è finito da un pezzo.

L’amore è passione, sangue che ribolle nelle vene.
E’ tortura causata dalla lontananza, dall’assenza forzata.
E’ paura di perdere l’altro.
E’ l’amore quello fisico, appagante e totalizzante.
E’ tenersi la mano stretti stretti, piangere insieme e ridere più forte.
Fare progetti per il futuro, sognare ad occhi aperti una casa, un figlio, un viaggio.
Andare a dormire insieme tutti i giorni e non stancarsi mai (o quasi).
E’ litigare e bisticciare e fare la pace tra le lenzuola.

E’ tutto questo e molto di più.

Quindi non mi venite a dire che per provare questi sentimenti è importante il genere: maschio con maschio, femmina con femmina, maschio con femmina, trans con chi vuole lui…
Insomma davvero, queste distinzioni contano? Contano davvero per provare amore?

Centomila volte preferirei che mio figlio fosse gay piuttosto che infelice tutta la vita con una donna che non ama. Centomila.
Quindi fatemi un favore, grosso. Tacete. Affrontate la vostra omofobia. O ancora meglio, provate a lasciarvi andare. Magari scoprite che vi piace così tanto come temete.

E lasciateci liberi di scegliere, cosa è giusto e cosa è sbagliato.
Liberi di cercare l’amore, quello vero
.

Photo credit: Konoha’s Village

Share and Enjoy

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>