Come organizzare il primo compleanno (leggi: come sopravvivere all’evento)

Premessa necessaria: stiamo parlando non di un compleanno qualsiasi. Magari. Così sarebbe già semplice.

No. Noi stiamo parlando del 1° compleanno in assoluto che quell’essere minuscolo e super tenero (all’apparenza, mentre in realtà se ne sta a sghizzare dell’ultima birichinata fatta) può festeggiare una sola volta nella vita.

Cioè, certo che festeggeremo tutti gli anni il fatto che compia 2, 3, 4, eccetera anni. Ma solo una volta si festeggia il compleanno per la PRIMA volta e quindi… Eccoci all’impasse.

Un compleanno può essere organizzato (grossomodo) seguendo tre linee differenti:

  • in famiglia solo con i parenti più stretti (se pensate di festeggiarlo con tutti i parenti, benchè anche io sia d’accordo sul fatto che è un evento molto importante, ci tengo comunque a ricordarvi che non si tratta di un matrimonio, quindi mi sembra fuori luogo fare salire i vostri cugini di terzo grado dal Sud, però ovvio, vedete voi…)
  • con gli amici dei genitori che possono avere anche qualche figlio, meglio se non li hanno, così tutti vogliono stare con il vostro nano malefico e voi potrete sorseggiare il vostro drink analcolico e pizzicare due verdure crude (leggi: strafogarsi di pizzette e bomboloni ripieni di nutella, trangugiando litri di prosecco)
  • con gli amici del nano malefico

La mia domanda è: può un nano malefico di un solo anno (non ancora compiuto) avere più amici di me che ho 31 anni suonati?
La risposta (drammatica) è: sì, può.

Il mio primo consiglio sensato (il più sensato in assoluto) è non festeggiate il compleanno!

Ma visto che so che nessuna mamma mi ascolterà vedremo in tre post successivi come potremo uscire da questa situazione che rischia di trasformarsi in un dramma familiare di epocale portata. Per il momento non vi resta che pazientare qualche giorno :)

Photo credit: Il mondo di PotolinaPartytime

Share and Enjoy

One Comment
  1. Pingback: Prima soluzione: il compleanno con i parenti | Nessun dorme

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>